HOME********** NEWS********** ABOUT********** GALLERY

11 novembre, 2006

Lucca Tales: Giorno 2

giovedì 2 novembre, L'arrivo.
Dopo una traversata tranquilla e una nottata dedicata al giusto riposo, ci svegliamo con la solita discussione di rito volta a determinare chi abbia russato di pìù disturbando il sonno dell'altro.

Arriviamo a Livorno all'alba. Sbarchiamo e ci mettiamo subito alla ricerca dello svincolo stradale che ci condurrà in men che non si dica alla volta dell'agoniata Lucca. Entusiasmo a mille.

Il nostro proverbiale senso dell'orientamento e la consueta dose di buona sorte che ci accompagna, ci fanno sbagliare percorso per ben sette volte rendendoci idrofobi ed inclini ad un linguaggio che ci farebbe squalificare a vita da tutti i reality show del regno. Comunque, anche se con un ritardo immane di circa tre ore riusciamo a trovare l'albergo che si trova a circa 25 chilometri da Lucca, in località Bagni di Lucca. Almeno in questo possiamo considerarci fortunati, perchè la bellezza del luogo e il dignitosissimo aspetto dell'albergo ci rendono subito il sorriso.

Senza por tempo in mezzo, dopo aver preso possesso della nostra stanza, ci dirigiamo finalmente verso la città già pregustando la full immersion fumettistica che ci attende.
Non senza difficoltà. Infatti dopo aver parcheggiato l'auto al parcheggio custodito messo a disposizione dall'organizzazione ci affidiamo al bus navetta che ci conduce a destinazione, ed è li che mi accorgo di aver dimenticato in macchina una serie di oggetti personali importanti che mi obbligano a riprendere il bus e fare ritorno al parcheggio e ricominciare daccapo. Beata imbecillità.

Finalmente faccio ritorno all'ingresso, riesco a ritirare il mio accredito e ad addentrarmi nel centro storico per immergermi nella kermesse del festival. Colpo d'occhio molto positivo: la città dentro le mura e bella e i vari gatzebo che contengono gli stands sono presi d'assalto dai visitatori. Rinuncio a cercare smoky man che nel frattempo, armato di una intonsa moleskine si è dileguato tra la folla alla ricerca di autori disposti a riempirgliela di disegni di pirati (tema di questa edizione della manifestazione) - taluni sostengono di averlo visto apparire contemporanamente in più punti della città, resuscitando i morti e trasformando l'acqua in vino. Ma io non ci credo e inizio la mia personale perlustrazione nella quale incontro vecchie facce tra le quali quelle di Antonio Vincenti e dei suoi bellissimi acquarelli e del grande Giovanni Di Gregorio autore del comic book "Brancaccio" disegnato da Claudio Stassi, e ne conosco di nuove appartenenti soprattutto ai vari bloggers sparsi per il web.

Faccio base allo stand DTE di Daniele Tomasi condiviso assieme ai ragazzi di Comicus e Alessandro Bottero e approfitto per fare qualche disegno a chi compra il mio albetto "Nico Santaclauso e altre Storie".
La giornata va avanti senza ulteriori scossoni, tra una presentazione e l'altra e i vari incontri con gli autori previsti dal programma, ogni tanto alternati dalle sporadiche apparizioni di smoky nelle quali riesce persino a presentarmi alcune delle sue innumerevoli conoscenze. La mia mente labile riesce a farmi dimenticare immediatamente i nomi di gran parte delle persone conosciute. Ah... l'età incombe.

E' impossibile partecipare a tutti gli eventi nonostante il tentativo, e devo accontentarmi di ciò che riesco a fare, ma va bene lo stesso e la giornata fila via liscia.

Alle 19,00 si chiude quindi si definiscono gli accordi per il proseguo della serata. Decidiamo di aggregarci al gruppo variegato di fumettari con prevalente rappresentanza siciliana non prima di scoprire che il bus navetta che dovrebbe riportarci al parcheggio, ahinoi, non passa più e quindi dobbiamo arrabattarci in mille modi per riuscire a recuperare l'auto ed andare a cena. La compagnia è degna di questo nome, il cibo non è male, si tira tardi per un pò e poi, a nanna.

Domani è un'altro giorno e ci aspetta la terza puntata di questa avventura!

Argomenti correlati:

17 commenti:

iodisegno ha detto...

Hola bruno! Nell'ordine:
1. Mi unisco al pensiero per l'amato Hulk e ti invito ad innamorarti presto di un altro cucciolo, perché i dolori non si cancellano ma "non amare più per non soffrire più" noi non siam capaci.

2. Il mio salvaschermo chiede urgentemente una copia della vignetta alla risuolzione migliore che puoi, non ero mai stato fumettato così bene. Da pensare che l'originale sia quello e io solo una copia venuta male. Thanks!!

3. dobbiamo rivederci più spesso.

Bruno ha detto...

@iodisegno> Caro Antonio, grazie per il pensiero e per il consiglio ma, anche se sarà dura, credo che non lo seguirò (pur consapevole del detto: "Mai dire mai"), almeno non a breve scadenza.
Per quanto riguarda la vignetta, provvedo subito. Sono contento che ti sia piaciuta anche se, ad essere onesti, l'ho "tirata" un po' via.
Invece, per vederci dovremmo attendere un'altra lieta occasione come quella di Lucca. Oppure approfittare dei prodigi tecnologici e sfruttare strumenti quali: skype o messengers, muniti di webcam.

Luc ha detto...

Bruno, pur nella fugacità dell'incontro, mi ha fatto piacere conoscerti di persona. Alla prossima si va a cena insieme eh! così ci si conosce meglio e si chiacchiera di Fumetti, disegno e sardegna. Bye. Luc

Luc ha detto...

ma il Vincenti è mitico ... ci credo che vuole la vignetta ... la vorrei pure io al suo posto. la pretenderei !!!!

Bruno ha detto...

@Luc> Il piacere è stato tutto mio. Sono sicuro che ci saranno altre occasioni per fare una rimpatriata in grande stile, e allora si che ne riparleremo! :-)))
Il Vincenti è stato accontentato!
:-)))

Mirko ha detto...

Hoy Bruno! Il tuo resoconto mi fa morire dalle risate!! ;)
Troppo mitico! Sei riuscito a tirarmi sù da una pessima mattinata ^__^ Grazie!

Cmq nela vignetta: uno è Antonio che saluto, uno sei tu, ma il piccoletto?

Guarda che se non mi accenni nel tuo resoconto sono guai ok!!

mirko

Bruno ha detto...

@Mirko> Caro Mirko, vedrò di trovarti un posto nel mio resoconto, dato che in fondo qualche mezzora l'abbiamo passata a tragugiare coca cola.
Il "piccoletto" tra me e Vincenti, altri non è che il mitico Di Gregorio, che indossa il giubbetto d'emergenza col quale, con tanto di casco e lampada ad intermittenza, richiamava il pubblico allo stand di Becco Giallo. Remember?

smoky man ha detto...

Brun... ti sfrutto e ti linko sul mio blog ;)
a prest... io mi sa che faccio una puntata unica ;)

sm

Bruno ha detto...

@smoky man> Linka, linka pure!
:-)))

bombo! ha detto...

Bellissimo il disegno!!!! siete proprio voi tre!!!ahahahahaha... la nostra conoscenza è stata breve ma boh, ho avuto come l'impressione di conoscerti da un sacco di tempo. bello, mi capita poche volte.

Bruno ha detto...

@Bombo> Anche per me è stato un grande piacere. Lo ripeto: avremo modo di approfondire in altre occasioni!
:-)))

tostoini ha detto...

uh ho visto che nella gallery c'é anche mauro cao della tunué che disegna alla presentazione di 'bookcrossing'!
(il mio entusiasmo é motivato oltre che dalla bramosia spudorata per le uscite della tunué per il fatto che il 25 alla libreria Rinascita di Roma fanno una presentazione proprio per il bookcrossers italiani e hanno pure liberato diversi albi l'11 novembre per la megaliberazione di bookcrossing-italy..e ovviamente dopo aver scatenato questa slavina di eventi io non potrò andare alla presentazione :( )

Bruno ha detto...

@Tostoini> E così, ci siamo fatti lo spottino, eh? Vabbè, per il buon Mauro questo ed altro. In bocca al lupo per l'iniziativa, anche se non potrai andare alla presentazione.
;-)

tostoini ha detto...

Ma no ma non era per fare pubblicità alla cosa era solo per dire all'autore della foto che mi aveva fatto impressione vedere la foto e perché...comunque: se pensi che sia uno spot puoi cancellare tranquillamente il commento, non me la prendo, anzi capisco :)

Bruno ha detto...

@tostoini> Tranquilla, se avessi voluto bannarti, l'avrei già fatto.
Non c'è problema. Torna quando vuoi.

Fabrizio ha detto...

Ehhhh, Lucca è una figata estrema. E quest anno dovevo andarci e non ho potutooooo SIGH! Comunque grazie al tuo blog posso viverne un pezzo! Ciao e grazie delle belle cose che scrivi.

Bruno ha detto...

@Fabrizio> Caro Fabrizio, benvenuto e grazie a te per il tempo che dedichi alle cose che scrivo. Sono sicuro che ci saranno altre occasioni, sia per andare a Lucca e, perchè no, per conoscerci di persona, anche se in questo caso correresti il rischio di finire in uno dei miei resoconti! :-)))