HOME********** NEWS********** ABOUT********** GALLERY

02 ottobre, 2007

Schiele a Nuoro

Egon Schiele in mostra a NuoroLo scorso sabato pomeriggio, deciso a non farmi sfuggire una di quelle poche occasioni che si verificano dalle mie parti (374 chilometri tra andata e ritorno da casa mia!), approfittando della bella giornata (pioveva a dirotto!) e del fatto che avevo un pomeriggio libero (see, magari!), mi sono recato al museo Man di Nuoro per vedere la mostra del mio artista preferito di inizio secolo scorso, Egon Schiele (1890 - 1918).
L'esposizione, composta prevalentemente da un'ottantina tra acquarelli e disegni, è per lo più incentrata sugli ultimi dieci anni della breve vita di questo artista maledetto, morto a soli 28 anni a causa dell'epidemia di spagnola che all'epoca falcidiò la popolazione di mezza Europa e che solo tre giorni prima si portò via anche la moglie Edith Harms, incinta di sei mesi.
Visitare la bella mostra è stato utile anche per constatare di persona la freschezza e l'attualità che, a distanza di un centinaio d'anni, ancora trapelano dalla sua opera. L'espressività e l'efficacia del tratto di Schiele è evidenziata sia nei suoi primi elaborati risalenti agli anni dei suoi studi viennesi all'Accademia di Belle Arti, nonostante il clima troppo conservatore da lui definito che lo portò ad aderire alla Secessione Viennese di Gustave Klimt, che dagli ultimi disegni della sua sterminata produzione.
Sono rimasto personalmente colpito da un ritratto a matita del suocero datato 1915. Ogni tratto sapientemente dosato di quel disegno è esattamente dove sarebbe dovuto essere, ne più, ne meno. Questo mi ha aiutato a capire come la sua arte abbia influenzato e continui ad influenzare numerosi artisti contemporanei, molti dei quali impegnati nel campo del fumetto.
La mostra, inaugurata il 28 settembre, sarà visitabile fino al 9 dicembre ed io vi consiglio caldamente di non mancare!


Links correlati:

  • Comunicato stampa
  • Museo Man - Nuoro
  • Egon Schiele
  • 20 commenti:

    smoky man ha detto...

    avvisare, noooooo? ;)

    cmq, ci vado, ci vado...e cmq, vidi già a Vienna..

    smok!

    Bruno ha detto...

    @Smoky Man> Era una cosa troppo personale, tra me ed Egon! Comunque sarei anche disposto a tornarci. You keep me know!

    PS= Ci avrei scommesso, che tu l'avessi già vista da qualche parte nel pianeta! :-D

    Niccolò ha detto...

    Alessandro Dezi mi ha invitato a partecipare a questa lodevole iniziativa.
    Personalmente ho molta fiducia in Mr. Dezi ed aiutarlo nell' impresa mi sembra proprio una cosa da fare!
    Aderite numerosi.
    Di seguito trovate il comunicato stampa, mi raccomando disegnate, disegnate e fate pensare!

    “CHILDREN NO MORE”
    Mostra a fumetti contro la violenza sui minori

    “CHILDREN NO MORE” sarà una mostra dedicata alla violenza sui minori. Sarà organizzata da Alessandro Dezi, e Fiorenza Filippi, per conto dell’Associazione Onlus “Karibu”, (www.karibuonlus.it) che si occupa di missioni umanitarie nei paesi in via di sviluppo. Diversi sono i progetti già avviati e in fase di realizzazione in Tanzania e Perù, come adozioni a distanza, istruzione, edificazione di strutture, promozione dell’artigianato e dell’imprenditoria autoctona, con cifre spesso davvero ridicole per gli standard occidentali.
    La mostra è prevista per la primavera del 2008, salvo imprevisti. Il tema è: la violenza sui minori, in ogni sua possibile accezione (bambini soldato, lavoro minorile, prostituzione, violenza sui minori, ecc.). Il progetto sarà quello di inaugurare a Colleferro (Roma) per poi renderci itineranti in diversi posti d’Italia, per almeno i due anni successivi. Lo scopo è quello di reperire fondi per sovvenzionare i progetti umanitari: fondi che andranno interamente devoluti (né gli organizzatori, né l’associazione tratterremo un solo euro, nemmeno per coprire le spese che saranno interamente sostenute dai soci).

    Contiamo di coinvolgere nel progetto autori noti e non, professionisti o esordienti. E, comunque, tutti quelli che vorranno aderire, con nostro sommo piacere.

    Gli artisti partecipanti potranno interpretare il tema come meglio ritengono opportuno. Le illustrazioni possono essere in bianco/nero o a colori. L’opera, con risoluzione 300 DPI, può essere inviarla sin d’ora esclusivamente via telematica all’indirizzo mail: childrennomore@yahoo.it

    Non chiederemo tavole originali (non possiamo permetterci di pagare un assicurazione per le tavole esposte) ma provvederemo ad effettuarne stampa in alta definizione da esporre.

    Il termine ultimo per inviare le opere è inderogabilmente il 31/01/2008.

    Verrà creata una mailing list mediante la quale terremo tutti gli autori partecipanti in costante aggiornamento sull’evolversi del progetto.

    Vi ringrazio per l’attenzione.

    Saluti

    Alessandro Dezi

    Bruno ha detto...

    @Niccolò> Caro Nicolò, non metto assolutamente in dubbio la validità e l'importanza dell'iniziativa che annunci nel tuo commento, alla quale penso seriamente di aderite. Ma mi sarei aspettato da parte tua un po' più di creanza nell'invadere lo spazio altrui con un annuncio al quale, perdonami se te lo dico, così come lo hai proposto non fai certo un bel servizio.
    Se me lo avessi chiesto, gli avrei perfino dedicato un post apposito con tanto di links, ecc.
    Avrei potuto semplicemente eliminare il tuo commento, ma ho preferito non farlo proprio per il rispetto all'iniziativa, ma ti pregherei la prossima volta di avere solo un po' più di tatto. Tutto, qui.

    Eva Carriego ha detto...

    e scusate se nella cittadina il fermento culturale è grande

    Bruno ha detto...

    @Eva Carriego> Un grandissimo fermento. Te ne do atto, eccome!
    Bentornata da queste parti.
    :-D

    remo ha detto...

    di schiele ho un catalogo che sfoglio almeno una volta alla settimana.
    beato te che hai visitato la mostra :)
    r--
    P.S.
    spero che quest'anno ci si possa vedere a lucca.

    Bruno ha detto...

    @Remo> Si, una volta tanto è bello sentirsi dire: "Beato te che ci sei stato". Sapessi quante volte mi è venuta l'acquolina in bocca nel sapere di varie mostre a Roma, Milano, Firenze senza poterci essere a meno di non spendere certe cifre per le trasferte dalla Sardegna?
    :-)
    A Lucca ci sarò, carne, ossa e cartilaggine, come diceva Totò. Io sarò quello altro, con gli occhiali.
    :-D

    remo ha detto...

    benissimo, almeno finalmente potro' conoscerti di persona
    :)
    cmq staro' in fiera solo i primi due giorni, e saro' quello sul metro e 80 e la barba (pure io con gli occhiali :-) )
    r--

    Niccolò ha detto...

    Messaggio ricevuto, la prossima volta mi comporterò diversamente.

    Bruno ha detto...

    @Niccolò> Mi auguro meglio rispetto a prima. Andrà tutto a tuo vantaggio, credimi.
    ;-)

    Niccolò ha detto...

    Certo Bruno.
    Non era cmq mia intenzione combinare un casino ma porre attenzione su un qualcosa che ritengo importante.
    Cmq, ho inteso le tue ragioni.
    Cambiando argomento, non è che la mostra di cui parli arriverà anche a Firenze o, Dio non voglia a Prato?
    Sempre ai sardi le cose più sfiziose.
    Uffa.

    Jop ha detto...

    Una considerazione sullo straordinario evento culturale.

    Bru', la prossima volta che vai a trovare Schiele, passi da casa di mamma che ti dà il pane carasau da portarmi, ché a questi qui gli riesce bene solo il pistoccu?
    Grazie, eh.

    Bruno ha detto...

    @Jop> Ciao Giuseppe, è bello sentirti di tanto in tanto! Noto una certa vena polemica nel tuo commento.
    Dai, ammetto di essere un po' di parte per quanto riguarda Schiele e a me è piaciuto l'evento in sè. Poi, non entro nel merito delle altre cose che in genere fanno lì, anche perché non è che vada tutti i giorni in vista al Man.
    Piuttosto, facci avere tue notizie di tanto in tanto, ché è sempre un piacere.
    Saludos! ;-D

    Jop ha detto...

    Nessuna polemica Bru', l'evento è davvero bello, ma la vena nuorese è per natura dissacratoria... :)
    Schiele è un genio!

    Bruno ha detto...

    @Jop> Non avrei mai potuto credere che tu la pensassi diversamente su Schiele. Naturalmente, condivido in pieno! ;-)

    francesca ha detto...

    lui è il mio prediletto
    potente
    crudo
    sanguigno
    decadente
    autunnale
    a volte anche marcio :P
    loro sono i primi inchiostratori :)
    insieme ai disegnatori liberty, ai fauves, ai nabis (ma anche altri)

    se vengo a lucca vengo a trovarti.
    abbracci

    Bruno ha detto...

    @Francesca> Ti aspetto, quindi. Ci conto.
    Ciao!

    Eva Carriego ha detto...

    joppìli, forse dovevo essere caustica come al solito e la mia vena era così sottile da essere invisibile: mì che già glielo dico anch'io, alla sua deliziosa madre, del pane carasau

    Bruno, ma lo sai già quale sarà la mostra successiva? lo sai? lo sai?

    Bruno ha detto...

    @Eva Carriego> No, non so quale mostra seguirà quella di Schiele. Ma a questo punto, dopo il "maestro" mi aspetto di tutto!
    ;-)